sabato 15 dicembre 2018

FROLLA CON MELE & C. DI NONNA DANI

Per domani domenica, potete preparare questa ottima torta che ho preparato dopo aver unito due ricette. Ho usato una frolla particolare   molto morbida che si stende bene solo con carta forno leggermente corretta nelle proporzioni e il ripieno dell'inconfondibile strudel di mele già pubblicato tempo fa. Che dire è buonissima delicata, profumata inconfondibile nel suo sapore autunnale, fino all'ultimo pezzettino....
Nota della Spesa
Per la pasta frolla
g. 380 di farina
g. 200 di zucchero
g. 150 di burro
2 uova
limone gratt.
1 bustina di lievito
zucchero a velo
Per il ripieno
3 mele tagliate a fettine 
g. 70 di uvetta sultanina ammollata nel run
g. 70 di mandorle pelate e tritate
una spolverata di cannella
succo di limone spremuto.
**********************************************************************************************
Preparare la pasta frolla impastando tutti gli ingredienti e lasciare riposare circa mezz'ora prima di aggingere il lievito. Nel frattempo in una ciotola unire le mele tagliate, l'uvetta scolata dal liquore, le mandorle, mescolare bene poi aggiungere la cannella e il succo di limone.
 Riprendere la pasta aggiungere il lievto, dvidere la pasta in due parti uguali. Foderare uno stampo imburrato  e spolverato di farina, aggiiungere il ripieno e ricoprire con la restante pasta . Cuocere in forno a 190° per 30'/40' minuti. Sfornare e adagiare su un piatto di portata e spolverare di zucchero a velo.
                                             Buona domenica a tutti.
                                                  Siate sempre lieti.
                                                      Nonna Dani


martedì 11 dicembre 2018

SPAGHETTI CANNELLINI POMODORI SECCHI E PEPERONCINO

Veloce, veloce la ricettina di oggi. Si prepara veramente in un batter d'occhio; è il solito piatto dell'ultimo minuto, aglio, olio e peperoncino arricchito con qualche profumo in più. Provatela vi stupirà.  
Nota della spesa
g. 150 spaghettoni
g.  50 di ceci precotti
g.  40 di noci tritate
2 pomodori secchi sotti'olio a lisarelle
1 spicchio d'aglio
peperoncino tritato
mix di erbe aromatiche- salvia rosmarino timo
pecorino romano grat.
olio evo
sale, pepe
****************************************************************************************
In una larga padella rosolare 5/6 cucchiai d'olio l'aglio a fettine sottilissime, i peperoncini e i
pomodori a listarelle. Unire i ceci precotti e il trito di erbette aromatiche e fare insaporire in padella.Cuocere gli spaghetti scolarli e passarli in padella, amalgamare il tutto e servire con una spolverata di pecorino romano e le noci tritate.





                                            
                                          BUON APPETITO.
                                                              Siate sempre lieti.
                                                                   Nonna Dani

mercoledì 5 dicembre 2018

FOCACCIA EMMENTHAL E CARCIOFI

Che buona questa focaccia farcita... l'ho preparata alcuni giorni fa per cena, dopo aver comprato i primi carciofi di stagione e avendo a disposizione un lievito molto attivo pronto per l'uso. Inizialmente avevo qualche perplessità sull'abbinamento carciofi-emmenthal, ma l'inconfondibile sapore dell'emmenthal e il gusto deciso dei carciofi mi hanno convinta, è stata propria un'ottima cenetta.
Nota della spesa
g.450 di farina 0 e 00 garofalo
g. 90 licoli molto attivo
g.315 di acqua
g. 10 sale
2 cucchiai di olio
per guarnire
1 carciofo tagliato a julienne e privato delle foglie estetrne e delle punte spinose
g. 50 fette di emmenthal 
****************************************************************************************
Ho fatto autolisi per circa 2 ora con la farina e tutta l'acqua, ho impastato e lasciato riposare.
Nella planetaria con l'impasto ho aggiunto il licoli e il sale sciolto in pochissima acqua. Ho impastato per circa 10 minuti fino all'incordatura, ho trasferito l'impasto in una capiente ciotola leggermente unta d'olio e con le mani ho fatto diverse pieghe per 3 volte a distanza di 30 minuti. Dopo l'ultima piega ho lasciato riposare circa un'oretta a temperatura ambiente, il tempo di iniziare la lievitazione, poi ho messo in frigo per circa 20 ore. il giono dopo ho tolto l'impasto dal frigo e lasciato acclimatare, solo in un secondo tempo l'ho steso in uno stampo fatto lievitare e guarnito con carciofi ed emmenthal. L'ho cotto in forno caldo circa 200° per 40 minuti.
                                                  Siate sempre lieti.
                                                        Nonna Dani

venerdì 23 novembre 2018

ZUPPA DI ZUCCA, PATATE E PISELLI

E' arrivato il freddo! I giorni passati sono stati davvero freddini dopo un novembre decisamente mite con temperature sopra la norma, eccoci pronti ad accendere il termosifoni, ad indossora piumini, maglioni ecc e perchè no, a gustare ottime minestre calde che riscaldano dopo una giornata trascorsa fuori casa. La zuppa che propongo è delicata, è una fonte di proteine vegetali facilmente assorbibili, ricca di vitamine e sali minerali.  Si prepara velocemente con poche verdure sicuramente reperibili in questa stagione e nel nostro frigorifero.Si può accompagnare con crostini o pane tostato, ma è ottima anche gustata in purezza.
Nota della spesa
g. 150 di polpa di zucca 
g. 100 di piselli surgelati
g. 150 di patate 
1 porro
1/2 cipolla dolce io uso la Napoli
alcuni rametti di salvia, rosmarino rimo
brodo vegetale q.b.
olio extra vergine d'oliva
sale, pepe
********************************************************************************************
Tritare finemente le erbette aromatiche, affettare finemente la cipolla, tagliare a rondelle il porro e fare rosolare a fiamma bassa con alcuni cucchiai di olio. dopo alcuni minuti aggiungere le patate e la zucca tagliate a cubetti, mescolare bene versare il brodo vegetale e proseguire la cottura sempre a fiamma bassa.
 Dopo circa 15 minuti unire anche i piselli e proseguire la cottura per altri 15 minuti o fin quando tutte le verdure saranno cotte. A cottura ultimata aggiungere un filo d'olio e servire.
                                                              Siate sempre lieti.
                                                                   Nonna Dani

sabato 17 novembre 2018

RISOTTO MANTECATO AI PORCINI E CASTAGNE

Decisamente di stagione il mio risotto dal sapore delicato, profuma di autunno, di giornate tiepide riscaldate dal sole che filtra tra i rami del bosco e lascia intravvedere i tesori che la natura ci regala. Sono belle le passeggiate autunnali tra i boschetti e i prati della mia collina, si può ancora raccogliere qualche fungo, castagne cadute. 

Nota della spesa
G. 150 carnaroli grani grossi
g. 20 funghi porcini secchi
g. 150 di castagne secche
g. 40 parm-reggiano
g. 40 di burro                                        
1 cipolla piccola
1/2lt di brodo vegetale
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 spicchio d'aglio
olio evo
rosmarino tritato sottile
sale, pepe
*****************************************************************************************
Come prima cosa ho ammollato in acqua tiepida le castagne secche per renderle morbide.
 A parte ho ammollato  anche i funghi secchi poi scolati dall'acqua. In una padella ho rosolato con una noce di burro e 2 cucchiai di olio la cipolla tagliata fine con il trito di rosmarino, ho aggiunto i funghi, ho unito il riso e tostato poi ho sfumato con il vino bianco caldo, ho lasciato evaporare e continuaro la cottura del riso aggiungendo il brodo caldo. Dopo 10 minuti ho aggiunto le castagne, continuando la cottura aggiungendo il brodo. Quando il riso era al dente, ho tolto dal fuoco unito il burro freddo rimasto e mantecato il riso mescolando velocemente, unito il parm-reggiano coperto e lasciato riposare un  minuto, poi servito.

                                                          Siate sempre lieti.
                                                                 Nonna Dani


Con questa ricetta partecipo al contest "The Mystery Basket" di La mia famiglia ai fornelli, ospitato in questi mesi dal blog Un'arbanella di basilico  e il link a questo post.



domenica 11 novembre 2018

RISO E PORRI DEGLI ORTOLANI D'ASTI per QUANTI MODI DI FARE E RIFARE

 Nel mese di novembre l'appuntamento di Quanti modi di fare e rifare  propone un piatto della cucina italiana che preparo spesso a modo mio, senza seguire una ricetta precisa, usando solo il porro e il parmigiano reggiano. La nostra cuochina ha scelto  "Riso e porri degli ortolani d'Asti" un piatto che porta con sè una bella varietà di formaggi e profumi dell'orto. Io ho usato solo il taleggio e il parmigiano reggiano, ho omesso la patata ed ho portato alla cottura il riso con brodo vegetale.
                                                       E' BUONISSIMO

Nota della spesa
g. 150 di riso carnaroli 
g. 50 di taleggio
g. 30 di parmigiano reggiano
brodo vegetale                                      
noce moscata
alloro
1 spicchio d'glio
1/2 bicchiere di vino bianco secco
olio evo
sale,pepe
**************************************************************************************
In un tegame ho rosolato l'aglio con alcuni cucchiai di olio, ho aggiunto il porro tagliato ad anelli, quindi il riso e fatto tostare per alcuni minuti. Ho unito il vino bianco l'ho lasciato evaporare ed ho proseguito la cottura tirando il riso con il brodo vegetale ben caldo. Verso la fine della cottura ho aggiunto il taleggio a dadini e 2 cucchiai di parmigiano reggiano. Prima di servire l'ho cosparso di noce moscata grattugiata e parm.reggiano.
      Ringrazio Anna& Ornella  la cuochina e tutte voi che avete cucinato con me e visiterete la mia cucina.                                                
                                                                 Siate sempre lieti. 
                                                                      Nonna Dani

martedì 6 novembre 2018

TORTA CIOCCOLATO E MELE CHE PIACE TANTO A SOFIA

Questa semplice torta piace tantissimo a mia nipote Sofia, a parte che a lei piace tutto quello che è cioccolato purchè sia fondente (grande intenditrice) di conseguente anche una semplice torta soffice come questa non solo l'ha apprezzata e mangiata, ma se n'è portata a casa una bella fetta per la merenda del giorno dopo... La ricetta l'ho trovata qui e prevedeva il connubbio cioccolato - pere, io ho cambiato con le mele, frutto che amo, ed è stato un successone!! 
Nota della spesa
3 mele
g. 230 di zucchero + 2 cucchiai per caramellare
g, 230 di farina 00
g. 120 di burro fuso
g. 60 di cacao
3 uova
1 pizzico di sale
1/2 bicchierino di rum o altro liquore 
1 bustina di lievito istantaneo
zucchero a velo
********************************************************************************************
Ho tagliato una mela a cubetti e le altre due a spicchi sottili. In una padella ho caramellato con due cucchiai di zucchero e il liquore gli spicchi di mela petr alcuni minuti, poi ho lasciato raffredare.
Nella planetaria ho montanto le uova con lo zucchero, a filo ho unito il burro, il cacao ed infine la farina. Ho montato bene tutti gli ingredienti, ho aggiunto il pizzico di sale e il lievito
 Per ultimo ho unito le mele tagliate a cubetti e amagamato con un cucchiaio. In uno stampo ho versato il composto e ricoperto con gli spicchi di mela. Ho infornato a forno caldo 180°/190° per 40/50 minuti. Infine l'ho spolverata di zucchero a velo. 

                                                     Siate sempre lieti.
                                                         Nonna Dani