giovedì 22 settembre 2022

VELLUTATA DI CAROTE E SPEZIE

 L'autunno è arrivato finalmente spazzando via l'estate torrida che abbiamo vissuto. Le giornate sono più corte e più fresche specialmente al mattino presto e alla sera. Per le prime serate fresche ho pensato di coccolarmi con una vellutata  sempre molto apprezzata in casa mia. Ho preparato una vellutata di carote davvero buona. Non sto a raccontarvi tutti i benefici delle carote perchè sono una ricchissima fonte di vitamine e sali minerali, vi ricordo solo il beta carotene o vitamina A, che contrasta la produzione dei radicali liberi e che dire delle altre fonti eccellenti contenute nelle carote come la vitamina K vitamina B6 vitamina C e sali minerali come potassio, rame e manganese. Penso che ci siano tantissime ragioni per consumare le carote, che ne pensate? La vellutata di carote è una delizia a noi è piaciuta molto.

Nota della spesa
4/5 carote
2 patate 
un porro
olio extra vergine
una noce di burro
alcuni cucchiai di panna da cucina
1 spicchio d'aglio
spezie zenzero, cannella, curcuma)
sale, pepe
1/2 litro brodo vegetale
************************************************************************************************
Mondare e tagliare a pezzetti le carote, il porro e le patate. In un tegame soffriggere in alcuni cucchiai di olio extra vergine lo spicchio d'aglio, il porro aggiungere le carote e le patate e fare salare il tutto per alcuni minuti. Unire il brodo vegetale e lasciare cuocere per circa 30 minuti. 
A cottura ultimata passare frullare con un minipimer a immersione fino ad ottenere una crema liscia e vellutata. Correggere di sale e pepe, rimettere sul fuoco per alcuni minuti unendo il burro e la panna. Spegnere il fuoco, impiattare e servire aggiungendo una spolverata del mix di spezie e parm.reggiano.
Accompagnate con crostini di pane abbrustolito è gradevolissima.


                                                              Siate lieti sempre.
                                                                  Nonna Dani









mercoledì 1 giugno 2022

POLLO ALLA MEDITERRANEA

Oggi vi propongo un secondo di carne facile molto gusto e velocissimo da preparare. Non occorre accendere il forno, ormai il caldo si farà sentire....perchè la cottura si fa in padella o in un tegame come ho fatto io, direttamente sui fuochi della vostra cucina. Per la pezzatura del pollo potete scegliere ciò che più vi piace, potete tagliare a pezzi un pollo intero oppure usare le cosce come ho fatto io o le sovra cose. La cottura del pollo alla mediterranea in padella o in tegame è veloce, vi serviranno pochi ingredienti: aglio rosmarino capperi olive e pomodori secchi che saranno ottimi alleati per cucinare un secondo piatto davvero particolare e gustoso.

 Nota della spesa
3 cosce di pollo o sotto cosce
1 spicchio d'aglio
1 rametto di rosmarino
2/3 cucchiai i olive verdi e nere
1 bicchiere di vino bianco secco
3 pomodori secchi
1 cucchiaio di capperi
poco sale
olio evo
*****************************************************************************************
In un tegame ho versato alcuni cucchiai di olio ho aggiunto lo spicchio d'aglio schiacciato e il rosmarino, ho adagiato le cosce di pollo, ho fatto rosolare per bene rigirando il pollo per farlo rosolare bene. Quando il pollo è ben rosolato, ho sfumato  con il vino bianco. Ho coperto il tegame e lasciato cuocere per circa 30 minuti avendo cura di girare il pollo di tanto in tanto. 
Trascorso il tempo ho  condito leggermente con sale e pepe, infine ho aggiunto il resto degli ingredienti: le olive verdi e nere i pomodori secchi tagliati a julienne  e i capperi, lasciando cuocere e insaporire per circa 10 minuti.

Servire il pollo caldo nel sughetto che si è formato in cottura.

                                                    D'OBBLIGO LA SCARPETTA FINALE

                                                          Siate sempre lieti.
                                                                   Nonna Dani

 licità

venerdì 27 maggio 2022

TORTA DI VERONA

Veramente particolare e buona la torta russa di Verona. Mi è stata consigliata da un'amica che l'aveva preparata seguendo la ricetta sul blog della cucina di soni Se non conoscete la storia vi riporto in parte quello che ho letto sul blog di Sonia ha scritto sul suo blog. Pare che questa ottima torta prenda il nome da una forma particolare che ricorda il colbacco caratteristico copricapo dei popoli russi, armeni e afgani, ma pare anche che un pasticcere veronese che lavorava sulle navi di crociera nei mar del nord, navigando dalle parti di Odessa dedicò ad una bellissima ragazza russa, di cui era innamorato questo squisito dolce. E' un dolce semplice e d economico ed è possibile trovarlo nelle migliori pasticcerie di Verona, nonchè sulle tavole di mamme e nonne che negli anni hanno tramandato la tradizione.

Nota della spesa
1 pasta sfoglia rotonda
 90 gr farina tipo 00
40 gr amido di mais
100 gr burro fuso
120 gr mandorla pelate
3 uova
10 gr lievito per dolci
120 gr amaretto
180 gr zucchero semolato
20 gr rhum o rum
2 gr aroma di mandorla
sale 1 pizzico
Per spennellare
1 uovo
1 cucchiaio latte
una tortiera diametro 20/22  meglio apribile
******************************************************************************************** 
Per preparare questa buonissima torta ho iniziato a tritare nel mixer gli amaretti assieme alle mandole pelate finchè diventino una sottile farina. In una ciotola aggiungere la farina 00 l’amido, il lievito e il sale. Nella ciotola della planetaria ho iniziato a frullare le uova a temperatura ambiente assieme allo zucchero semolato e all’aroma di mandorla e montale fino ad ottenere un composto bianco, gonfio e spumoso. Ho unito il burro fuso tiepido a filo, gli ingredienti secchi e il rum.
 Nella tortiera  imburrata e foderata con della carta da forno, ho adagiato la pasta sfoglia creando delle pieghe per farla aderire e debordare di 2 cm. Ho versato all’interno il ripieno e ripiegato su se stessa la pasta sfoglia chiudendo parte della torta.  Per spennellare la superficie ho sbattuto con una forchetta l'uovo con un cucchiaio di latte e ho spennellato tutta la superficie della pasta sfoglia. Ho cotto la torta in forno statico caldo a 180° per 40/50 minuti o fino a quando risulterà cotta al centro. Trascorso il tempo indicato lasciare ancora la torta in forno spento per circa 20 minuti. Una volta raffreddata ho estratto dallo stampo la torta e adagiata su un piatto da portata. 
                                                      Ottima anche il giorno dopo.
                                                         Siate sempre lieti.
                                                              Nonna Dani

   

sabato 7 maggio 2022

RISOTTO CON GLI SPINACI

                                                                Oggi riso!!
Ho preparato un risotto davvero delicato, semplice e veloce da preparare per fortuna dico io, in una giornata che il tempo da dedicare alla cucina è stato proprio risicato. avevo degli spinaci freschi, ma si possono usare anche surgelati. Gli spinaci sono un'ottima fonte di vitamina A e acido folico. Sono inoltre ricchi di nitrato, una sostanza oggetto di recenti ricerche in quanto pare aiuti ad aumentare la forza dei muscoli. davvero ottimi alleati per la nostra salute.

Nota della spesa x 2
gr. 150 di riso arborio o vialone
gr. 100 di spinaci freschi lessati
1 porro
2 cucchiai di panna light fresca
brodo vegetale
Alcuni cucchiai di parm-reggiano
olio evo
una noce di burro
sale/pepe
**************************************
In una pentola soffriggere in alcuni cucchiai di olio il porro tagliato a rondelle, unire gli spinaci lessati e tritati fare insaporire poi aggiungere il riso e farlo tostare per cinque minuti.. cuocere lentamente aggiungendo a poco a poco il brodo vegetale fino alla completa cottura del riso. Qualche minuto prima di spegnere il fuoco aggiungere la panna e la noce di burro, mescolare bene spegnere e mettere il coperchio, lasciare riposate almeno un minuto prima di servire con una bella spolverata di parm.reggiano.
                                                       Siate sempre lieti.
                                                            Nonna Dani


 

sabato 30 aprile 2022

Semifreddo allo zabaione e amaretti

Questo delizioso semifreddo l'ho pensato e preparato per il giorno di Pasqua da poco trascorso. E' un dolce dal gusto delicato che può soddisfare anche i palati più esigenti.  Ho preparato un'ottima crema allo zabaione con marsala che unita alla panna montata ha reso il dolce davvero unico. Ho aggiunto degli amaretti tritati che hanno dato quel gusto amarognolo tipico di questi biscottini di pasticceria . Ho versato tutto in uno stampo da plumcake rivestito di biscotti imbevuti nel caffè. Una bontà. Che dire provatelo e fatemi sapere.
Nota della spesa
Ml. 500 di panna fresca montata
4 tuorli d'uovo🐓🐓🐓🐓
5 cucchiai di zucchero semolato
12 cucchiai di marsala secca
g. 120 di amaretti tritati
liquore all'amaretto
1 moka di caffè da tre
biscotti secchi
**********************************************************************************************
In una ciotola bagnare con il liquore gli amaretti.
Preparare il caffè unire due cucchiai di zucchero e lasciare raffreddare.
Sbattere i tuorli con lo zucchero aggiungere la marsala e cuocere a fuoco lento fin ad ebollizione. Lasciare raffreddare poi unire alla panna montata mescolare delicatamente dal basso verso l'alto. dividere il composto a metà, in una parte aggiungere gli amaretti bagnati nel liquore.
Foderare  uno stampo da plum-cake con i biscotti secchi bagnati nel caffè, versare prima il composto con panna e zabaione, stendere sopra uno strato di biscotti imbevuti nel caffè poi stendere il composto rimasto con gli amaretti. Aggiungere sulla superficie altri amaretti(facoltativo) coprire lo stampo con una pellicola trasparente e mettere in frezer. Al momento di servire togliere dal frezer e considerare il tempo di scongelamento: a tempetura ambiente basterà un'oretta circa nel frigorifero almeno due ore.
                                                         BUONA DOMENICA 
                                                               Siate sempre lieti.
                                                                    Nonna Dani

mercoledì 13 aprile 2022

Risotto con la verza

Oggi propongo un buon risotto con pochi ingredienti di stagione, veloce da preparare giusto il tempo di cuocere il riso.
Nota della spesa x 2 
gr. 150 di riso carnaroli o arborio 
1 porro 
1/4 di verza media 
la punta di un cucchiaino di concentrato di 🍅
olio evo 
alcuni cucchiai di parm-reggiano grattugiato
una noce di burro  
brodo vegetale 
un cucchiaio di prezzemolo 🌱tritato
sale
**************************************
In una casseruola rosolare con alcuni cucchiai di olio il porro tagliato a rondelle sottili, unire la verza tagliata a julienne e fare saltare per alcuni minuti. Quando la verza inizia ad ammorbidirsi unire il riso e tostarlo insieme alla verza aiutandosi con il brodo vegetale affinché non si bruci. Continuare la cottura del riso, unire solo verso la fine una noce di burro per mantecare due cucchiai di parmigiano reggiano e il prezzemolo tritato. Togliere dal fuoco e servire con  una generosa spolverata di parmigiano-reggiano. 
                                                                   Siate sempre lieti
                                                                        Nonna Dani


venerdì 11 marzo 2022

MEZZE MANICHE CON GALLINELLA E GAMBERETTI

Se vi piace il pesce questo è un'ottimo primo piatto gustoso e deciso. Ho comprato dei filetti di gallinella freschi e delle code di gamberetti, ho pulito i filetti dalle piccole lische, ho sgusciato i gamberetti e vi assicuro che per la ricetta di oggi questa è l'operazione più impegnativa. La gallinella o capone come la chiamano in Romagna è un pesce da zuppa, con carni sode, gustose e bianche. Ottimo anche per essere gustato lessato o arrosto.
 
Nota della spesa x 2 persone
g.150 di mezze maniche
g. 500 di filetti gallinella o capone🐟
g. 100 di pomodori maturi datterino o ciliegino a cubetti🍘
g.  50 di code di gamberetti sgusciati
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di capperi
1 manciata di prezzemolo tritato
alcuni cucchiai di olio etra vergine
1/2 bicchiere di brodo di pesce o vegetale
sale/pepe e peperoncino
*********************************************************************************************** In una padella rosolare lo spicchio d'aglio tritato finemente, aggiungere il peperoncino, i capperi tritati. Unire il pomodoro a cubetti cuocer lentamente e fare rapprendere. A questo punto unire i filetti i gallinella tritati finemente, i gamberetti, mescolare bene, aggiungere il brodo e portare a termine la cottura. Cuocere la pasta al dente, unirla al sugo e farla saltare in padella fino a quando risulterà cotta a puntino, bagnando se necessario con il brodo. Prima di servire aggiungere il prezzemolo tritato e portare in tavola.
                                                                  BUON APPETITO

                                                                  Siate lieti sempre.
                                                                        Nonna Dani