sabato 16 marzo 2019

TESSINERBROT PANE TICINESE - SVIZZERA


 Ogni volta che passo dalla cuochina del Quanti modi di fare e rifare è inevitabile, trovo sempre delle novità, come questo ottimo pane del Canto Ticino. E' un pane bianco morbidissimo, soffice veramente fatto per essere spezzato a mano. In questo periodo l'ho preparato più volte sfornando sempre buonissimo pane. Nel blog della cuochina è possibile vedere un'utilissimo video per la formatura.
Nota della spesa
g. 300 di farina manitoba
g. 300 di farina 0
g. 280/300 di acqua tiepida
g. 8 di lievito secco
g. 25 di olio
1/2 cucchiaino di miele
g. 10 di sale
*********************************************************************************************
Ho setacciato le farine a parte ho sciolto nell'acqua tiepida il lievito e lasciato riposare circa 10 minuti, quando in superficie si è formata la schiumetta l'ho unito alle farine e con la planetaria ho impastato aggiungendo l'olio, il miele ed infine il sale sciolto in poca acqua. Probabilmente per il tipo di farine che ho usato ho aggiunto lentamente altra acqua pe ottenere unimpasto incordato bene, morbido ed elastico. Ho lasciato lievitare in una ciotola ricoperta con una pellicola trasparente in ambiente tiepido (cucina) fino al raddoppio. 
Faccio notare che al momento del raddoppio non ero in casa e l'impasto è triplicato. L'ho ripreso impastando leggermente e ho formato 10 palline, lasciandole riposare per circa 10 minuti, poi ho proceduto a dare la forma ai miei pani. Ho arrotolato ogni pallina su se stessa facendo dei salsicciotti e li ho allineati formando due pani. Al momento di infornare ho tagliato la superficie con una lametta. Cotto in forno ben caldo a 250° per circa 30 minuti.
                    La prima volta è rimasto un pò troppo nel forno ma comunque ottimo!!
                             La seconda è rimasto un pò meno veramente soffice e buono!!
Da provare!! Ringrazio di cuore le cuochine Anna & Ornella per il lavoro di ricerca di queste ottime ricette di pane dal mondo.
                                                    Siate sempre lieti. 
                                                         Nonna Dani.

                     Questo bellissimo pane lo conservo nella madia dei lievitati della cuochina.

sabato 9 marzo 2019

POLPETTONE IN FOGLIA

 Ci sono tanti modi per gustare un buon polpettone, può essere un ottimo secondo se avete ospiti a cena, bambini, amici ecc. con il polpettone si fa sempre un figurone, piace a tutti. Io amo cucinarlo  semplicemente senza aggiungere verdure, salumi o uova sode al suo interno. L'importante è usare carne fresca aggiungere una o due salsicce in proporzione alla quantità di carne macinata, buon formaggio grattugiato. Per ammorbidire l'impasto si può aggiungere pane raffermo ammollato nel latte, o una patata lessata oppure formaggio morbido, tipo ricotta o robiola. Io l'ho preparato nel modo più semplice e l'ho avvolto in foglie di verza.
                                                       E' piaciuto molto.
Nota della spesa
G. 200 di macinato fresco di scottona 
2 salsicce
2 uova
g. 70 di parmigiano reggiano
1 patata lessata
2 cucchiai di pane grattugiato
alcune foglie di verza scottate in acqua salata bollente
prezzemolo tritato
olio evo
sale,pepe
*******************************************************************************************
In una terrina amalgamare la carne ed unire le uova, il parmigiano reggiano, la patata lessata schiacciata, alcuni cucchiai di olio, il prezzemolo, il sale, poco pepe. Arrotolare il composto ottenuto nella tipica forma del polpettone. Dopo aver sbollentato per alcuni minuti alcune foglie grandi di verza stenderle su carta forno allineandole fra loro. 
Nel frattempo passare il polpettone  nel pane grattugiato arrotolarlo su se stesso, poi adagiarlo sulle foglie di verza, aggiungere alcuni cucchiai di olio  e avvolgere il tutto chiudendo anche la carta forno. Mettere in una pirofila da forno oppure adagiare sulla leccarda, cuocere a 220° per circa 40750 minuti, naturalmente ognuno regoli la cottura secondo il proprio forno.
                                         Servire caldo con un'insalatina a piacere.
                                                                Siate sempre lieti.
                                                                     Nonna Dani

martedì 5 marzo 2019

INTRIGONI AL PROSECCO

Oggi è martedì ultimo giorno di carnevale e non potevo non pubblicare i miei intrigoni con una nuova ricetta. Veramente in casa mia hanno sempre molto successo questi pubblicati tempo fa, ma devo dire che anche questa ricetta ha avuto il suo successo. Farete un successone se li accompagnerete con panna montata o con un cioccolato in tazza per una ottima merenda come ho fatto io con i miei nipoti (naturalmente per me ogni occasione è buona...) PROVATELI!!
Nota della spesa
g. 750 di farina
g.150 di zucchero semolato
g. 75 di burro morbido
4 uova 
scorza del limone
prosecco quanto basta per impastare
un pizzico di sale
vanillina
olio di arachidi
zucchero a velo
***************************************************************************************
Sulla spianatoia o nella planetaria amalgamare bene tutti gli ingredienti iniziando dal burro e lo zucchero aggiungendo lentamente la farina le uova, il limone grattugiato, la vanillina ed infine il prosecco per impastare bene. L'impasto deve risultare morbido ed elastico. 
Lasciare riposare almeno due ore.  Passare la pasta nella macchina per la sfoglia e formare delle strisce sottili, tagliare a rettangoli e fare un ulteriore taglio o due all'interno per avvolgere la pasta su se stessa: Friggere in olio a 170°, scolare, lasciare raffreddare e cospargere di zucchero a velo.
                    Buonissimi davvero con la panna montata o con il cioccolato.
     

                                                          Siate sempre lieti.
                                                                Nonna Dani


 Mi metterò una maschera
da Pulcinella
e dirò che ho inventato
la mozzarella.
Mi metterò una maschera
da Pantalone,
dirò che ogni mio sternuto
vale un milione.
Mi metterò una maschera
da pagliaccio,
per far credere a tutti
che il sole è di ghiaccio.




Mi metterò una maschera
da imperatore,
avrò un impero

per un paio d’ore:
per volere mio dovranno
levarsi la maschera
quelli che la portano
ogni giorno dell’anno…
E sarà il Carnevale
più divertente
veder la faccia vera

di tanta gente.

                 (G.Rodari)

mercoledì 27 febbraio 2019

MINESTRA DI PATATE

 Si può gustare ancora un'ottima minestra di patate, è possibile trovare ancora delle ottime patate invernali a pasta gialla e soprattutto può ancora riscaldarci nelle sere frescoline di fine inverno. Ho usato il pane in cassetta, ma se avete del pane casereccio sarà sicuramente l'abbinamento migliore.
 Nota della Spesa
G. 400 di patate gialle
g. 30 di burro
1 cipolla dolce 
2 cucchiai di farina
2 rametti di timo
brodo vegetale circa 1lt.
alcune foglie di salvia
olio extra vergine d'oliva
sale, pepe
pane in cassetta per i crostini (meglio pane casereccio)
*******************************************************************************************
In una casseruola fare sciogliere il burro e amalgamarlo alla farina, continuare a mescolare e diluire con poco brodo caldo per ottenere una cremina senza grumi. Aggiungere la cipolla tagliata a rondelle sottili e le patate a cubetti, aromatizzre con il timo e la salvia, unire altro brodo vegenale e lasciare cuocere fino a cottura delle patate. 




       Servire con crostini di pane abbrustolito. 
                      Nella foto non c'è, ma é d'obbligo una bella spolverata di parm-reggiano.
                                                                 Siate sempre lieti.
                                                                       Nonna Dani

venerdì 22 febbraio 2019

PENNE MELANZANE OLIVE E DATTERINI


 Decisamente appetitose e succulente queste pennette preparate come sempre all'ultimo minuto. Servono pochi ingredienti, una melanzana soda, pomodorini freschi e qualche oliva, io ho usato sia le nere che le verdi perchè le avevo in casa, ma voi usate quelle che più vi piacciono o quelle che avete a disposizione. Fondamentale è la spolverata finale con il pane grattugiato abbrustolito, che rende il piatto croccante e gustoso.

Nota della spesa
1 melanzana
2 cucchiai di olive verdi e nere
6/7 pomodorini datterini
2 cucchiai di passata di pomodoro
alcune foglie di basilico fresco
2 cucchiai di pane grattugiato tostato
1 spicchio d'aglio
olio evo
*********************************************************************************************
In una padella rosolate a fuoco dolce un spicchio d'aglio tritato finemente o schiacciato (se volete poi toglierlo), aggiungere i pomodorini tagliati a dadini e cuocere per una decina di minuti. Aggiungere alcuni cucchiai di passata di pomodoro, la melanzana a cubetti e solo quando è ormai cotta aggiungere le olive. 
Naturalmente se il sugo si asciuga aggiungere poca acqua calda. A parte rosolare il pane grattugiato in padella unire alcune foglie di basilico e lasciare raffreddare. Cuocere la pasta e fare saltare velocemente in padella con il sugo. Spolverare con il pane grattugiato, il parm.reggiano e servire in tavola.
                                                  BUON APPETITOOOOOOOOO!!!
                                                            Siate sempre lieti.
                                                                Nonna Dani

venerdì 15 febbraio 2019

TORTA DEGLI ALBUMI CON LE MELE

 Veramente buona e delicata questa torta. Oltre ad essere un'ottima variante alla torta di mele è un'ottima alleata per smaltire gli albumi che stazionano, a volte troppo nel frigo o nel freezer. Si perché gli albumi che ho usato erano da  un mese o poco più conservati in un vasetto di vetro nel freezer, rimasti dopo le tante preparazioni dolci di Natale. Alcuni li ho usati così e vi assicuro che ne è valsa la pena.
Nota della spesa
g. 120 di farina
g. 120 di burro ammorbidito
g. 200 di zucchero
g.  80 di fecola di patate
4 albumi
2 cucchiaini di lievito per dolci
2 cucchiai di zucchero
3 mele golden
cannella, succo di limone, rum
un pizzico di sale
zucchero a velo
*****************************************************************************************
Pelare e tagliare a pezzetti le mele, aggiungere 2 cucchiai di zucchero, il succo del limone, una spolverata di cannella in polvere, alcuni cucchia di rum e lasciare riposare in una ciotola il tempo di preparare l'impasto. 
Montare gli albumi a neve ben ferma, io uso la planetaria, lavorare il burro ammorbidito con lo zucchero, aggiungere la farina con la fecola, il lievito e il sale. Unire le mele con l'eventuale sughetto, poi molto delicatamente aggiungere gli albumi. Rivestire uno stampo  di carta forno e cuocere a 180° per 30/35 minuti.
 Quando sarà raffreddata adagiatela in un piatto da portata e spolverate di zucchero a velo.
                                                  OTTIMA
 Siate sempre lieti.
Nonna Dani.

domenica 10 febbraio 2019

KIKERTSALATMED ovvero INSALATA DI CECI E UOVA per QUANTI MODI DI FARE E RIFARE


Per questo freddissimo mese di gennaio 2019 l'appuntamento dei Quanti modi di fare e rifare prevede una appetitosa insalata norvegese colorata e ricca di sapore e colore, sicuramente da riprovare anche nella stagione più calda. Sono d'accordo con la cuochina, questa bella insalata può sicuramente essere un piatto adatto per il pranzo o per la cena per me anche un bel piatto unico.

Nota della spesa
g. 200 di ceci in scatola
1/2 cipolla dolce
1 arancia tagliata a fettine
3 uova 3 cucchiai di parmigiano reggiano
rucola, cicorino fresco
olio evo
sale, pepe
************************************************************************************************

Ho sbattuto in una ciotola le uova ho aggiunto il parm.reggiano un pizzico di sale poi in una padella antiaderente leggermente unta di olio ho cotto la frittata.
In una capiente insalatiera ho unito ai ceci precedentemente scolati, lavati con acqua corrente, la cipolla tagliata sottile, il cicorino, la rucola e la frittata tagliata a cubetti. Ho condito con olio evo, sale e pepe e servito in tavola.

BUONA BUONA.
                                                            Siate sempre lieti.
                                                                  Nonna Dani
Ringrazio di cuore la cuochina le sue aiutanti Anna&Ornella  per la bella ricetta e tutte voi che avete cucinato con me, un saluto speciale se passerete da qui.