giovedì 22 giugno 2017

MILLEFOGLIE DI MELANZANE CON CREMA DI PISELLI

 La melanzana è un ortaggio molto interessante, tipicamente estivo, infatti al di sotto dei 12° la pianta smette di crescere, non può essere consumato crudo, ma si può cucinare cotto in tantissimi modi. Ha un contenuto molto alto di acqua e per questo è considerata depurativa per l'organismo, la buona presenza di potassio e altri sali minerali le conferisce proprietà rimineralizzanti e ricostituenti. La presenza di alcune sostanze amare fanno si che la melanzana contribuisca ad abbassare il colesterolo cattivo LDL. Tutto questo per dire che le nostre melanzane sono un ottimo ortaggio da non sottovalutare soprattutto perché la loro versatilità fa si che si prestino per tantissime ricette da gustare nelle più svariate occasioni. Le millefoglie di melanzane sono un piatto molto particolare soprattutto per il connubio di sapori e di colori degli ingredienti che vi stupirà.
Nota della spesa
1 melanzana 
g. 150 di piselli freschi o surgelati
g. 40 di olive taggiasche
g. 30 di uvetta
1 arancia non trattata                         g. 100 formaggio semi stagionato  a cubetti
1 cipolla di tropea
erba cipollina
olio evo
sale pepe
*************************************************************************************
Mettere a bagno l'uvetta in acqua tiepida e cuocere i piselli in acqua bollente salata per alcuni minuti (tenere da parte l'acqua).
Pulire la melanzana tagliarla a fette di circa 1 cm di spessore, salarle e lasciarle scolare per circa un'oretta. Successivamente cuocerle sulla padella antiaderente, meglio la griglia, lasciarle intiepidire e spennellatele con olio evo.
In una padella fare appassire la cipolla in due cucchiai d'olio, unire l'uvetta, le olive spezzettate (tenerne alcune da parte per decorare) aggiungere i piselli, il formaggio e insaporire il tutto per circa 10 minuti. Regolare di sale, lasciare intiepidire e passare al mixer per ottenere una crema morbida aggiungendo poca acqua di cottura dei piselli.
In una pirofila da forno preparare le millefoglie disponendo una fetta di melanzana, spalmare un strato di crema, un'altra fetta di melanzana e terminare con la crema di piselli. Guarnire con l'uvetta e le olive messe da parte, un filo d'olio e passare sotto il grill per circa 2 minuti (facoltativo). Servire con scorza di arancia grattugiata e erba cipollina.
                                                                DA PROVARE
                                                                Siate sempre lieti.
                                                                     Nonna Dani
“Con questa ricetta partecipo al contest di Profumo di biscotti, odore di felicità: le ricette veloci”

giovedì 15 giugno 2017

PANINI INTEGRALI con metodo WATER ROUX

Oggi fa un caldoooooooooooo, ma il pane è da cuocere! Mi sacrifico volentieri per i miei panini  integrali morbidissimi come piacciono a me, per quel morbido che rimane inalterato per diversi giorni, tutto merito del metodo water roux. Con questo procedimento si ottiene una lievitazione sofficissima, un pane rustico, molto ricco di fibre, vitamine e sali minerali. Si conserva a lungo mantenendo inalterato la sua fragranza. Ideale per una scarpetta, per una ricca merenda o colazione accompagnata da una buona confettura.
Nota della spesa
g. 450 di farina integrale di qualità (g.450-27)
g. 150 licolimone attivo
g. 240 di acqua (g. 240-135)
2 cucchiai di olio evo
mix di semi
sale
Per il Water roux
g. 27 di farina integrale
g. 135 di acqua
formula 
***********************************************************************************************
Come ho già specificato qui il Water roux o gelificazione dell'amido si ottiene preparando una cremina o meglio una besciamella facendo cuocere fino a 65° una proporzione di 1:5 fra farina e acqua rispetto al totale della farina, ricordandosi di togliere dal totale della farina e dell'acqua i valori ottenuti.
al water roux il lievito, la farina, l'acqua due cucchiai di olio ed infine il sale: Naturalmente l'impasto potrebbe aver bisogno di più acqua perchè la farina integrale ne richiede di più in questo caso se ne può aggiungere, senza esagerare, g.15/20 lasciando incordare bene l'impasto. Una volta ottenuto un'impasto morbido ed elastico lasciare riposare per il raddoppio coperto con pellicola trasparente. 
Trascorso questo tempo fare alcune pieghe e procedere per la formatura dei panini. 
Successivamente stenderli sulla leccarda lasciarli lievitare. Prima di infornare spennellare la superficie con acqua o latte e cospargere con il mix di semi. Cuocerli a forno caldo 200° per circa 10 minuti poi abbassare a 180° per 30/40 minuti.

                                                                 Siate sempre lieti.
                                                                      Nonna Dani


domenica 11 giugno 2017

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE gli GNOCHI CON LA FIORETA

Appuntamento caldo, molto caldo del mese di giugno per Quanti modi di fare e rifare con un ottimo primo piatto "gli gnochi con la fioreta" naturalmente della nostra tradizione culinaria italiana. E' una bella ricetta tipica della valle recoarese e della sua cittadina Recoaro Terme. La ricetta originale si trova nel sito della Venerabile Confraternita dei gnochi con la fioreta. Non me ne vogliano i recoaresi e nemmeno la cuochina ma non ho resistito a portare modifiche nella preparazione degli "gnochi"; effettivamente ho usato lo stesso procedimento della preparazione degli gnocchi di patate molto in uso nella mia terra ed il risultato è stato ottimo. Ho usato gli stessi ingredienti, ricotta, farina, uova ho omesso il latte e aggiunto parmigiano -reggiano e li ho conditi con burro e piselli freschi. 
Nota della spesa
g. 250 di ricotta fresca
g. 100 di farina 00
g.  40 di parmigiano reggiano
1 uovo                                                     
1 limone bio
timo fresco
sale, pepe
per il condimento
g. 150 di piselli freschi
g. 40 di burro
1 cipollotto di tropea
*********************************************************************************************
Ho lavorato la ricotta con la farina, ho unito l'uovo il parm-reggiano. il sale e il pepe. Ho lavorato bene per ottenere un impasto omogeneo. In un secondo tempo ho suddiviso in 5/5 parti e sulla spianatoia ho formato dei filoncini che in un secondo tempo ho tagliato a tocchetti.
 Li ho passati sui rebbi di una forchetta e disposti su un vassoio foderato di carta forno e messo in frigo.
In una padella ho pulito e tritato finemente il cipollotto l'ho fatto appassire con il burro per circa dieci minuti, unendo poca acqua per evitare che il fondo si asciugasse. Intanto in una capiente pentola (quella per cuocere gli gnocchi) ho cotto i piselli in acqua bollente salata per alcuni minuti, poi con la ramaiola li ho passati in padella per finire la cottura ed insaporirli. 
Ho cotto gli gnocchi nella stessa acqua di cottura dei piselli, li ho scolati e mescolati delicatamente al sugo di piselli. 
Ho aggiunto la scorza di limone grattugiata e alcune scorzette tagliate a julienne, il timo fresco e una generosa spolverata di parm-reggiano Cosparsi di parm.reggiano.
                                                                        OTTIMI! 
                                                        Siate sempre lieti.
                                                             Nonna Dani
               Come sempre ringrazio Anna&Ornella per la bella ricetta e l'opportunità di conoscere ricette particolari e tutte voi che avete cucinato con me e passerete per un saluto.





sabato 3 giugno 2017

PANZANELLA DI AVOCADO

E se con il caldo che fa ci mangiassimo una bella panzanella...di avocado? E' deliziosa, leggera, ricca di sapori e profumi di stagione, quello che ci vuole per una pausa pranzo o in spiaggia se (fortunati voi) siete al mare oppure in una serata in compagnia magari aspettando la carne alla griglia che sta cuocendo sul barbecue. Potete aggiungere altre occasioni, quelle che più fanno al caso vostro, ma provatela è veramente particolare.
 

Nota della spesa
1 avocado
4/5 pomodorini datterini o ciliegino
1 cipollotto di Tropea
2 fette di pane casareccio meglio raffermo
1 ciuffo di basilico
olio evo
aceto di vino o di mele
sale, pepe
***************************************************************************************
Ho pulito i pomodorini, eliminato i semi e tagliati a dadini, la stessa cosa ho fatto con l'avocado, ho tolto il nocciolo la buccia e tagliato a dadini. Ho eliminato la guaina esterna e eliminato la parte verde dei cipollotti poi li ho affettati finemente. 
In una padella antiaderente ho tostato il pane tagliato a cubetti con un filo d'olio fino alla doratura. In una ciotola ho riunito tutte le verdure, ho aggiunto il sale le foglie di basilico spezzeate. ho condito con 1 cucchiaio di aceto sale, pepe e 2/3 cucchiai di olio.
                                                            Siate sempre lieti.
                                                                 Nonna Dani
Con questa ricetta partecipo al contest" di Una Famiglia in Cucina – Freschi e leggeri” 

lunedì 29 maggio 2017

SPAGHETTI ALLA CREMA ALL'AGLIO CON BACCALA' E PEPERONCINO


Per chi ama il baccalà questi spaghetti sono una delizia, per me una novità. Ho sempre cucinato il baccalà con patate e pomodorini, oppure ho preparato delle ottime frittelle in pastella ma non avevo mai osato un sugo per condire gli spaghetti. Con l'aggiunta della crema all'aglio e peperoncino il connubio è perfetto, veramente perfetto.


Nota della spesa
g. 140/150 di spaghettoni
g. 250 di baccalà ammollato
4 grossi spicchi d'aglio
1 peperoncino piccante
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
olio extra vergine d'oliva di qualità
sale, pepe
****************************************************************************************
Spellare gli spicchi d'aglio e tuffarli in poca acqua bollente per 5 minuti scolare e ripetere l'operazione per tre volte cambiando l'acqua. Tagliare il baccalà a dadini e farlo cuocere in poca acqua a fiamma bassa per circa 15 minuti. Lasciare raffreddare e filtrare il brodo ottenuto. Mettere nel recipiente del mixer l'aglio frullarlo ed aggiungere un pò di acqua di cottura del baccalà, poi a filo l'olio evo, montare la cremina ed aggiustare di sale. Cuocere gli spaghetti al dente  e rosolare i dadini di baccalà in olio con l'aggiunta del peperoncino per alcuni minuti per insaporire, poi scolare la pasta al dente e passarla in padella amalgamando bene con il baccalà. Se risulta troppo asciutto aggiungere un pò di brodo di cottura del baccalà. Suddividere nei piatti la cremina adagiare gli spaghetti spolverati con il prezzemolo tritato e alcune goccine d'olio
                                                        Siate sempre lieti.
                                                             Nonna Dani

martedì 23 maggio 2017

VERMICELLI CON LE VERACI

 Per me non esiste piatto di pesce più gustoso e semplice da cucinare, inconfondibile nel sapore e nel profumo che emana nel prepararlo. Una vera squisitezza, per chi ama il pesce. Quando l'aglio inizia a imbiondire nell'olio caldo, la cucina si riempie del suo profumo intenso e deciso, ma è con l'aggiunta del peperoncino e del prezzemolo che il profumo è al massimo.... e non esistono più rivali in cucina. Ormai questo piatto l'ho preparato un sacco di volte e un sacco di volte ho detto: ma che buono! Naturalmente le vongole devono essere fresche, come i pomodorini, l'aglio di qualità come di qualità deve essere l'olio non troppo fruttato perchè non prevalga sul sapore del pesce; per intenderci  olio ligure, toscano, meglio sarebbe olio del Garda ma ahimè un pò troppo caro!  Per quanto riguarda le vongole devono essere spurgate in acqua salata diverse ore prima di cucinarle. Cambiate l'acqua spesso e prima di farle aprire sul fuoco verificate bene che abbiano lasciato sul fondo tutte le impurità.

Nota della spesa
G.500/600 di vongole veraci
G. 150 di spaghettoni o vermicelli
1 spicchio d'aglio
peperoncino piccante
10/12 pomodorini ciliegino
olio evo
prezzemolo tritato
*****************************************************************************************
Aprire sul fuoco le vongole già spurgate almeno 4/6 ore prima, utilizzando una padella con coperchio in poca acqua. Una volta aperte togliere i molluschi dal guscio e filtrare il liquido.
A parte rosolare l'aglio in alcuni cucchiai di olio extra vergine con una parte del prezzemolo, il peperoncino e poco dopo aggiungere la dadolata di pomodorini, cuocere per circa 15 minuti.
 Infine aggiungere le vongole, parte del liquido. Lasciate insaporire il sugo poi unite la pasta mescolare bene cospargere di prezzemolo tritato e servire.
                                                     CHE DIRE: BUON APPETITO!!
                                                     Siate sempre lieti
                                                            Nonna Dani


mercoledì 17 maggio 2017

CHEESECAKE AL SALAME E MARMELLATA DI FICHI

Ho preparato questa ricettina per partecipare al contest  Mystery Basket  ospitato questo mese nel bel blog di Carla Emilia. Gli ingredienti del cestino, scelti da Carla sono i più diversi e danno libero sfogo alla fantasia che in cucina non dovrebbe mai mancare. Ho scelto due ingredienti la robiola e lo yogurt bianco per realizzare le mie cheesecake salate, ho aggiunto alcune fette tritate di salame tipico felino della mia terra, che non poteva non essere accompagnato da una buona marmellata di fichi. Adattissimi per un'antipasto o per un aperitivo.  Che dire provare per credere.
Nota della spesa
g. 50 fette biscottate
g. 30 burro fuso
g. 150 robiola
g. 30 di yogurt magro
1 uovo
3/4 fette di salame  felino nostrano
sale e pepe
alcuni cucchiai di marmellata di fichi
***************************************************************************************
Sbriciolare finemente le fette biscottate nel mixer poi incorporare il burro fuso e amalgamare bene. Stendere il composto nei pirottini di carta disposti su teglia per muffin, compattare bene con il dorso di un cucchiaio e mettere nel freezer per circa 30 minuti.
A parte lavorare bene la robiola con l'uovo, unire lo yogurt e il salame tritato, regolare di sale e pepe.
 Distribuire la crema nei pirottini e cuocerli in forno a 180°per circa 20 minuti. Sfornare lasciare raffreddare metterli in frigo per circa 2 ore. Servire con un cucchiaino di marmellata di fichi.
                                       
                                                       Siate sempre lieti.                                                            
                                                            Nonna dani
Con questa ricetta partecipo al contest "the mystery basket" di La mia famiglia ai fornelli, ospitato questo mese dal blog Un'arbanella di basilico.