sabato 5 dicembre 2015

LASAGNE AL FORNO

Sicuramente non esagero se dico che le lasagne sono conosciute in tutto il mondo, che sono il simbolo della cucina italiana ed in particolare emiliano-romagnola. Inutile dire che esistono tantissime varianti alla ricetta tradizionale, dalle lasagne al pesto, a quelle al sugo d'agnello o alle vegetariane o con pasta agli spinaci ecc. a me piacciono le tradizionali con un buon ragù e tanta besciamella, quelle che mi cucinava la mia mamma o quelle che ancora si mangiano in tanti ristoranti dell'Emilia-Romagna.
*********************************************************************************
Nota per la spesa
Per il ragù di carne
g.300 di macinato manzo, vitello
g.200 salsiccia di maiale
g. 30 di funghi porcini secchi ammollati
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
1 carota, sedano facoltativo
1 confezione di polpa di pomodoro,
1/2 bicchiere di vino rosso o bianco a piacere (facoltativo)
2 pizzichi di zucchero, sale
olio evo


Per la besciamella
6 cucchiai di farina 0
7 bicchieri di latte
2 cucchiai di parm-reggiano
1 noce di burro, sale







Per la pasta sfoglia
3 uova
gr. 300 di farina (metà farina o metà farina di semola rimacinata)
*********************************************************************************
La preparazione del ragù di carne potete trovarla qui tenendo presente che ho aggiunto a metà cottura i funghi porcini ammollati e l'acqua d'ammollo rigorosamente filtrata. 
Per la besciamella ho provveduto in modo semplice stemperando la farina con il latte, poi cuocendo a fuoco lento, a metà cottura ho unito la noce di burro e infine il parm-reggiano e il sale.
Per accelerare i tempi di preparazione unisco la besciamella al ragù, mescolo per amalgamare il tutto e provvedo a distribuire sulle strisce di pasta. 
Per una buona riuscita della pasta è bene impastarla alcune ore prima e lasciarla riposare in una ciotola coperta da un piatto per alcune ore a temperatura ambiente. Quando ho tempo la preparo la sera prima.
Con l'apposta macchina per la sfoglia preparare le strisce della lunghezza desiderate, cuocerle in acqua salata poco alla volta, passarle in un recipiente d'acqua fredda, poi scolarle e stenderle su un canovaccio pulito per assorbire bene l'acqua.
 A questo punto si riveste lo stampo, imburrato, che andrà in forno, con le strisce di pasta aggiungere alcuni cucchiai di ragù una spolverata di grana, ricoprire con altra pasta, poi ragù, continuare fino ad esaurimento della pasta.
 Ricordatevi di terminare con il ragù e una bella spolverata di grana e pezzettini di burro. Infornare a 200/220° per circa 40 minuti.
                                                                 Buon Appetito!!!
                                                                       Siate sempre lieti.
                                                                             Nonna dani                         

1 commento:

  1. mamma quanta bontà!
    Bravissima Nonna Dani.
    Buona Immacolata!

    RispondiElimina

Ogni vostro messaggio è gradito purchè non offenda nessuno. I commenti anonimi non saranno presi in considerazione.