Novità in cucina

giovedì 29 marzo 2018

FILETTO DI MAIALE RIPIENO



 Per caso ho preparato il filetto di maiale ripieno. Si perchè fermandomi davanti al banco della carne del supemercato, non ho potuto fare a meno di pensare come avrei potuto preparare il bel filetto che si presentava ai miei occhi e non cadere nella solita preparazione di un filetto tagliato alto, spesso, al pepe verde ecc. Ho fatto tagliare dal macellaio la carne a libro per poterla farcire, ho comprato il prosciutto cotto e naturalmente i funghi prataioli freschi.  Tutto qui. 
Nota della spesa
1 filetto di maiale tagliato a libro
1 etto di prosciutto cotto
g. 200 di funghi prataioli
prezzemolo tritato
1 spicchio d'aglio
pane grattugiato
 olio evo
sale e pepe
*********************************************************************************************

Come prima cosa in un pentolino ho soffritto leggermente in poco olio lo spicchio d'aglio e un cucchiaio di prezzemolo tritato, ho aggiunto i funghi tagliati sottili e fatto cuocere per circa 15 minuti.
 Ho salato e pepato il filetto di maiale da ambo le parti, poi ho riempito  con le fettine di prosciutto cotto, i funghi e una bella spolverata di pane grattugiato mescolato al prezzemolo. Ho richiuso il filetto, cucito con spago da cucina e fatto rosolare in un tegame con poco olio. A cottura ultimata l'ho tagliato a fette e servito con insalata di stagione.
Buon appetito
                                                   Siate sempre lieti.
                                                        Nonna Dani

3 commenti:

  1. Succulento Dani, veramente invitante, guarda mi è venuta un'acquolina... e poi un grande effetto e spesa contenuta, ricetta da fare! Buona Pasqua a te e famiglia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara contraccambio con gioia gli auguri a te e famiglia. Un abbraccio

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Ogni vostro messaggio è gradito purchè non offenda nessuno. I commenti anonimi non saranno presi in considerazione.